Italianoit
Mir.az » Bloq » La differenza tra i buoni libri e i cattivi libri - Come scegliere un libro, come leggerlo?


La differenza tra i buoni libri e i cattivi libri - Come scegliere un libro, come leggerlo?

352
La differenza tra i buoni libri e i cattivi libri - Come scegliere un libro, come leggerlo?

Quante opere, quanti libri dichiarati capolavori dagli editori o dalle associazioni letterarie vengono dimenticati in meno di sei mesi! O alcuni libri importanti che prendono polvere sugli scaffali... Allora, come scegliamo i libri? Come dovremmo leggere i libri che scegliamo?

... Chiedi quali libri dovrebbero essere letti.

Probabilmente, le mie raccomandazioni ti sorprenderanno. Il mio saggio insegnante Alen sosteneva che non è necessario leggere troppi libri, e confermava la superiorità di questo principio con il proprio esempio personale.

La sua biblioteca era composta dalle opere di alcuni autori importanti - Omero, Orazio, Tacito, Saint-Simon, Rousseau, Stendhal, Balzac, George Sand, Victor Hugo, e naturalmente, filosofi: Platone, Aristotele, Cartesio, Spinoza, Kant, Hegel, Auguste Comte. Negli anni successivi, ha aggiunto le opere di Roland, Valère, Claudel, Proust, Kipling. La sua scelta era estremamente modesta, ma ammirava enormemente tutte queste opere brillanti. Rileggendole costantemente, scopriva nuove linee ogni volta.

Alen pensava che chi non riusciva a trovare la pagina necessaria aprendo un libro non conoscesse veramente l'autore. Semplicemente non lo sapeva! In quale romanzo di Balzac si trova il primo incontro tra Vautrin e Rastignac? In quale romanzo il lettore ritrova Félix de Vandenesle, ora nel suo tempo da sposato? O, in quale romanzo di Proust è discussa per la prima volta il septuor di Ventadour? Non si poteva essere considerati veri lettori se non si poteva rispondere a domande del genere.

"È importante non trovare, ma trasformare ciò che hai trovato nella tua mente", diceva Valéry. Una donna che ha letto e assimilato attentamente alcuni veri capolavori potrebbe essere più colta in futuro di una donna che rivede tre nuovi libri durante la giornata.

Ciò implica che non si dovrebbe prestare attenzione agli scrittori moderni? Certamente no. Inoltre, ricorda che alcuni di questi scrittori diventeranno nomi famosi, firme famose già dalla mattina. Ma anche il consumo eccessivo è inutile.

Quindi, come si dovrebbe procedere?

Innanzitutto, è necessario prendersi un po' di tempo per "aggrapparsi" al prodotto letterario dell'anno. Quante opere, quanti libri dichiarati capolavori dagli editori o dalle riviste letterarie vengono completamente dimenticati prima che siano trascorsi sei mesi!

Aspettiamo un po' senza sovraccaricare la nostra memoria. Seguiamo attentamente la varietà in rapida crescita dei libri nel mondo e cerchiamo di scegliere amici tra di loro. Ognuno di noi ha i suoi preferiti tra gli scrittori contemporanei. Tutti dovrebbero seguire la loro creatività! Leggo gli scritti di alcuni giovani scrittori in cui spero e in cui credo nel loro talento. Ma non voglio troppi di questi scrittori. Altrimenti, ci affogheremo.

Quindi, una volta che sei sicuro del valore spirituale o estetico di un libro, devi ottenerlo. È solo possibile conoscere da vicino e da tutte le parti le opere che sono sempre a portata di mano.

Quindi, come si dovrebbe leggere?

Se un libro ci "aggancia", lo leggiamo rapidamente, a un ritmo veloce, con interesse. Sfogliamo semplicemente le pagine e leggiamo senza fiato. Ma leggendo in seguito (leggono un buon libro più volte, ancora e ancora), dovresti avere una penna in mano. Non c'è modo migliore per prendere appunti sui passaggi piacevoli o sui pensieri profondi - non puoi formulare il piacere e il giudizio in altro modo. Devi prometterti di non perdere nulla leggendo le opere degli autori che apprezzi dal cuore. Un lettore che salta le lunghe descrizioni di strade o case nelle opere di Balzac non può essere considerato un vero intenditore.

 

Il metodo di lettura più produttivo è la lettura "a forma di stella": il lettore allarga il suo campo di interesse muovendosi in diverse direzioni (come con le luci delle stelle) a partire dall'argomento principale. Ad esempio: sto leggendo Proust e lo ammiro. Approfondendo le sue opere, imparo che Proust stesso è stato influenzato da Reski e George Sand. Inizio a leggere Reski e George Sand: è impossibile non interessarsi alle opere di qualcuno ammirato da uno scrittore come Proust.

Grazie a Chateaubriand, ho conosciuto Juberle. Charles de Gaulle mi ha indirizzato verso "Euridice perduta due volte". Maurice Barrès mi aveva già presentato a Cechov e Gogol. I legami di amicizia spirituale si formano proprio così.



Commenti 0

Scrivi un commento


Non ci sono ancora commenti, sii il primo!


Scrivi un commento